Un weekend nel Chianti: Toscana family friendly

In occasione del nostro anniversario di matrimonio nel mese di luglio siamo tornati sul luogo del delitto, ovvero alla suggestiva Fattoria Antognoni situata nel Valdarno in Toscana. Sei anni fa qui ci regalarono un matrimonio stupendo e molto famigliare, come lo avevamo sempre immaginato. Allora fui sposa fortunatissima (perché bagnata fradicia 😉 ) ed anche questa volta abbiamo trovato un tempo un po’ ballerino. La bellezza autentica dell’agriturismo e la calorosa ospitalità della proprietaria Carla, sono però più che sufficienti per fare di ogni soggiorno un’esperienza unica!

weekend toscanomontaggio introduzione 700

Avevo elaborato in anticipo un programmino per conciliare esigenze di piccoli e grandi. Il quale prevedeva la visita alla vicina Firenze per un paio di mattinate, allo scopo di soddisfare la nostra voglia di cultura e cominciare ad avvicinare i nostri figli al patrimonio artistico di questo Paese. Il pomeriggio invece sarebbe stato dedicato allo sfogo di energie “illimitate” nella bellissima piscina del nostro rifugio nel Chianti. Un po’ per il tempo, un po’ perché viaggiando con i bimbi bisogna sempre rimanere elastici nei programmi, non siamo riusciti a rispettare esattamente la tabella di marcia. Ma il divertimento non è mancato mai! 😉 

mappa_firenze giro prima giornata700

Sabato, “Tutta la famiglia agli Uffizi”:

Eh sì, la prima giornata riserva per noi niente meno che la visita a uno dei musei più grandi del mondo…con due bambini sotto i dieci anni, di cui uno “Mr. Spericolato alias Little Jack”! Ma che ci vuole?! Il cielo pulitissimo che troviamo al nostro risveglio promette bene almeno per questa prima giornata. Caricatissimi per la nostra “Operazione Uffizi” decidiamo quindi di prendere oggi il treno, scelta soprattutto gradita dal nostro “junior”, che ai suoi dolci tre anni è già maniaco di tutto ciò che si muove su ruote. Inoltre l’arrivo alla centralissima stazione Santa Maria Novella è strategico. Con appena 15 minuti a piedi si raggiunge comodamente il complesso degli Uffizi, potendo ammirare nel frattempo i monumenti principali della città (vedi percorso sulla mappa).

duomo firenze700

Arrivati al museo scopriamo che con i nostri biglietti “salta fila”, prenotati con anticipo di due settimane su www.musement.com/it, è comunque necessario fare la coda, anche se molto più rapida di quella “non salterella”, che dura circa una ventina di minuti. Ci armiamo quindi di pazienza per rispondere a turno alla domanda ritornello “ma quanto ci fanno aspettare ancoraaaa???”

aspettando 700

Per preparare Luna alla sua prima esperienza con uno dei musei più famosi al mondo, le favole delle sere precedenti parlavano dei grandi pittori fiorentini del Rinascimento e naturalmente del quadro più ammirato della mostra: la bellissima “Venere” di Botticelli che fa il surf sulla conchiglia…che forza!

In più ci siamo muniti del libro “La Galleria degli Uffizi a Firenze” della collana Grandi Musei per Piccoli Visitatori, consigliato per bambini a partire dai sei anni su www.kidsarttourism.com in alternativa alle visite guidate kids-friendly da prenotare sempre sullo stesso sito.

giulia e la guida2 700

Mettendo alla prova questa mini guida di 18 opere scelte, rimaniamo un po’ delusi. Sia l’approccio molto schematico alle opere, sia i cambiamenti temporanei della mostra lo rendono poco utile a noi. Le sale non combaciano più con ciò che è descritto e quello che doveva diventare una “caccia ai dipinti più famosi di questo mondo” rischia di trasformarsi nella caccia alla sala giusta!

la famiglia agli uffizi 700

Per fortuna, con una laurea in Storia dell’Arte alle spalle, riesco a improvvisare un nuovo percorso. Abbozzo quindi lo sviluppo dell’arte bizantina a quella rinascimentale e barocca, barcamenandomi in parole il più semplici possibili…

Mamma perché quella ragazza sul letto è nuda?”

È un’altra Venere, dipinta da un pittore che si chiama Tiziano e si vede che gli piaceva dipingerla nuda sul letto perché voleva far vedere il suo bel corpicino”

Ma deve fare la pipì?”

Perché tesorino?”

Perché si tiene la patatina!”

…eh no… sta tenendo la mano nel grembo proprio per non fare vedere la patatina a tutti!”

Allora perché non si è messa le mutande?”

Vabbé andiamo avanti bimbi…”

L’interesse sincero dei miei pargoli mi riempie d’orgoglio smentendo pregiudizi sulla giusta età dei nostri figli per poter essere avvicinati alla pittura. Curiosità e ingenuità diventano il terreno più fertile dove coltivare l’amore per l’arte e le sue varie espressioni…tié!

Alla fine l’impresa “Tutta la famiglia agli Uffizi” si rivela così ugualmente un successo. In più la classifica delle principesse Disney preferite da mia figlia subisce un grande cambiamento. L’adorata Rapunzel deve cedere (almeno per questa giornata) il trono a una nuova capellona assai più di gusto della mamma anche se non meno commercializzata. E come ricompensa per la pazienza dimostrata, Luna riceve il kit gadget Venere, conservato subito nello zainetto 🙂

gadget vener 700

Dopo tanta cultura, il programmino della mamma prevede un pit- stop al vicinissimo Andersen Family Café (vedi mappa, Via Borgo Santa Croce 21r, www.andersencafe.com) con snack gustosi e sani per piccoli e grandi. La presenza di un apposito angolo giochi e di fasciatoi per i piccolissimi rendono il Café un ottimo punto di ristoro per famiglie in viaggio, offrendo anche omogenizzati di propria produzione.

montaggio anderson cafe700

Sulla via del ritorno alla stazione principale ci allunghiamo ancora al vastissimo Piazzale davanti alla Basilica Gotica di S. Croce (vedi mappa), catturando in ogni angolo della città quel fascino solenne e monumentale caratteristico.

Dopo essere rientrati alla nostra dimora vacanziera per sguazzare al lungo nella bella piscina, la giornata si conclude sulla terrazza dell’Osteria Masaccio, prediletta non solo da noi ma anche da tanti locals per la qualità delle pietanze.

Osteria Masaccio e Pieve a Cascia 700

Il locale è situato in una piazzetta pittoresca davanti alla stupenda pieve romanica di Cascia. Annesso si trova il piccolo Museo Masaccio che ospita il Trittico di San Giovenale. Il ristorante, che offre anche pizza e cucina tipica toscana, propone soprattutto un menu di pesce meraviglioso. Qui il team di cuochi e camerieri fa davvero tutto per rendere gli ospiti felici!

L'Osteria Masaccio montaggio 700

Così noi grandi ci viziamo con un Caciucco divino sia per la qualità degli ingredienti sia per l’abbondanza delle porzioni. La nostra prole invece si “butta” sulle Tagliatelle al ragù di Chiana come se non avesse mai visto cibo prima. Tutti sazi e felici ci ritiriamo nella nostra bella casetta di vacanza per sprofondare in un dolce sonno accompagnato dal canto dei grilli.

I miei link utili:

www.fattoria-antognoni.com

www.musement.com/it

www.kidsarttourism.com

www.andersencafe.com, Via Borgo Santa Croce 21r, Firenze

www.ristorantemasaccio.com, Piazza S. Pietro a Cascia n. 13, Reggello (Fi)

Segue la seconda puntata del nostro weekend toscano… 🙂

2 Commenti

  1. Jon says: Rispondi

    The info is extremely appealing. http://tinyurl.com/jjl3tn9

    1. Thank you very much! We’re happy you found it useful!
      Many greetings
      Jana&Giorgia

Lascia un commento